FRANK FEAR - criminal experiment

by hellbonesrecords

/
1.
03:19
2.
05:56
3.
4.
03:59
5.
03:24
6.
7.
8.
9.
10.
03:37

about

FRANK FEAR - Criminal Experiment
Label : Hellbones Records


Frank Fear :
Voice, Keyboards, Drum, computer and Effects Programming
Thomas Lee :
Electric Guitar, Guitar Effects, Electric Bass

Claudio Laratta aka "Frank Fear" nasce nell'ottobre del 1969 a Weil Am Rhein in Germania da padre italiano emigrato e madre tedesca, la musica è presto parte integrante della sua vita, appassionato fin dai primi anni inizia a seguire band alternative tra cui i Kraftwerk, Rockets, krisma, Black Sabbath, Deep Purple e Pink Floyd.

Nel corso degli anni senza mai abbandonare l'ascolto dei generi e le band precedenti menzionate si dedica alla musica Elettronica-Sperimentale alla Techno in particolare alla Techno - Hardcore a 20 anni circa inizia a suonare come DJ in vari club e discoteche portando per la prima volta in Italia il genere Hardcore tutto ciò in collaborazione con un amico prematuramente scomparso Fabrizio Usberti aka Kalapodis importatore attraverso la sua attività "Sinapsi Records" di vinile Techno/Hardcore dai paesi del Nord Europa, unici quindi in Italia in quei tempi ad avere un determinato sound, entrambi suonano in club e discoteche all'avanguardia come Cocoricò, Asylium, Le Palace per citarne alcuni e sono spesso chiamati per suonare all'estero in Francia, Germania e in Olanda, il duo lavora in stretta collaborazione con etichette tedesche quali PCP (Planet core production) di Francoforte e varie etichette GAB olandesi per citarne una la "Rotterdam Records" organizzando eventi in Italia con i DJ delle rispettive etichette.
A circa 30 anni l'attività come DJ viene accantonata senza però dimenticare la passione per la musica. Nel 2017 Frank Fear riprende l'attività non più come DJ ma come compositore, in collaborazione con il chitarrista Thomas Lee nel 2018 esce il primo Album "Satan Domination" prodotto dalla AUSR Digital, scaricabile su tutte le piattaforme digitali e disponibile anche su CD, il lavoro è un misto tra la Elettronica "Spaziale" condita da suoni Metal ed Elettronica Sperimentale nell'album ci sono alcuni brani definibili come "satanici" l'artista precisa : "non c'è nulla di satanico nell'album, c'è solo l'intento di voler denunciare moralmente associazioni religiose di depravati, corrotti e corruttori nate con lo scopo di arricchirsi, di dominare e manipolare la mente dell'essere umano, la religione è sopraffazione, morte e guerra" la sua conclusione è questa : "se un Dio esiste anche il Diavolo esiste, ed esso si manifesta attraverso la religione".
Questo suo pensiero - denuncia è assai eloquente visionando il suo primo videoclip ufficiale il cui titolo non lascia spazio a interpretazioni : "Give Me Your Mind" disponibile su YouTube.
Questo secondo album esce sotto contratto della label Hellbones Records e sempre in collaborazione con Thomas Lee, "Criminal Experiment" assume sonorità più decise ed estreme un crossover tra Elettronica e Metal, brani a tratti ballabili, il lavoro decisamente influenzato da band come Beatles fino ad arrivare ai Rammstein e addirittura agli Slayer, l'armonizzazione e l'impatto sonoro è potente e simile a quello dei The Prodigy, in questo Album l'artista attraverso il brano "Brain Wash" denuncia il "sistema" che attraverso i Media sono concentrati nel riempire le "teste vuote" delle persone con argomentazioni futili lasciando così "carta bianca" al "sistema" che nel frattempo in maniera subdola e attraverso la decantata globalizzazione toglie libertà e dignità all'essere umano.
L'album "Criminal Experiment" è stato anticipato con l'uscita di due videoclip "Fade To Grey" rivisitata e stravolta in chiave "Frank Fear" del mitico brano dei Visage nel ricordo del grandioso Steve Strange, l'altro videoclip invece è una composizione artistica che rappresenta visivamente il terzo brano dell'album "Deep Ocean Song" genere "Ambient" il canto delle megattere e dei delfini ha tratto notevole ispirazione dall'album "Animal" dei Pink Floyd.
Ascoltando il nuovo album si può passare da sonorità Ambient passando all'Industriale attraverso la Drum & Bass sperimentando nuove sonorità mescolate con suoni Techno, a tratti ballabile a tratti violento, da segnalare anche la seconda cover, il brano sempre stravolto dall'artista è "Help!" dei Beatles, reso ballabile e condito da sonorità Techno.

Facebook : www.facebook.com/frankfear2/

credits

released June 5, 2020

license

all rights reserved

tags

about

hellbonesrecords Rome, Italy

HELLBONES RECORDS
Independent label based Rome.
Metal, alternative, industrial, electro, stoner, rock n roll.

contact / help

Contact hellbonesrecords

Streaming and
Download help

Report this album or account

If you like hellbonesrecords, you may also like: